Hartmut Lange
letteratura

nato nel 1937 a Berlino, dove vive.

Negli anni 1957–60 ha frequentato la Filmhochschule di Babelsberg e in seguito ha lavorato come drammaturgo al Deutsches Theater di Berlino est. Nel 1965 è fuggito a Berlino ovest. Lange scrive opere teatrali, saggi e prosa. Premi: Gerhart-Hauptmann-Preis (1968), Konrad-Adenauer-Preis (1998), Premio Italo Svevo (2003) etc. Opere: tra le altre Vom Werden der Vernunft (Diogenes, 1998), Irrtum als Erkenntnis (Diogenes, 2002) e da ultimo Der Blick aus dem Fenster (Diogenes, 2015).

Jana Gunstheimer

Leni Hoffman

Eike Roswag

Via Lewandowsky

Simone Haug

Bernd Bess

Jorg Sieweke

Jay Schwartz

Gabriele Basch

Felix Schramm