Foto Alberto Novelli

Wieka Muthesius
architetta

(1966-2010) viveva e lavorava tra Berlino e Zurigo.

Studi di architettura all’Università di belle arti di Berlino. Dal 1996 ha un proprio studio a Berlino. Lavora nei settori dell’architettura, del design d’interni e delle installazioni spaziali; diverse costruzioni e successi a concorsi. Riconoscimenti: tra l’altro Premio di Berlino di architettura (2001), Premio speciale tedesco di urbanistica (2000), partecipazione alla 9° Biennale di Venezia (2004), Premio Holger Reiners (2006).

Nina Jäckle

Elise Eeraerts

Villa Massimo

Antonia Low

Leni Hoffman, Manuel Franke, Sebastian Claren

Jan Liesegang

Jana Gunstheimer

Bernd Grimm

Via Lewandowsky

Villa Massimo