Notte a Olevano Romano 2017


22 settembre 2017

La seconda Notte a Olevano Romano. La seconda volta un grande successo. Fra gli ospiti erano di nuovo presenti borsisti di varie Accademie straniere di Roma, come già duecento anni fa, quando gli artisti si riunivano a Olevano Romano da diverse nazioni. Sara Masüger ha esposto le sue sculture nate durante il soggiorno a Olevano Romano sia nel rifugio del poeta situato nello storico querceto sia nell’atelier di Villa Serpentara. Sulla terrazza di Casa Baldi il brano percussivo Objektified di Gordon Williamson , interpretato da due performer su un violoncello, ha avuto la sua prima italiana. Il pubblico ha ascoltato ridacchiando la lettura dal romanzo Buskashì o il tappeto di mia madre di Massum Faryar. L’attore Lorenzo Profita ha trasferito questo senso dell’umorismo in modo molto espressivo nella versione italiana. Björn Störig, dj berlinese, ha chiuso con il suo dj set la serata.

Thomas Baldischwyler

Karl Bohrmann

Bettina Allamoda

Eike Roswag

Clemens von Wedemeyer

Maix Meyer

Iris Dupper, Oliver Schnell

Emmanuel Heringer

Villa Massimo

Villa Massimo