Villa Massimo al Gropius Bau Berlin


21 febbraio 2019

L’ultima notte di Villa Massimo al Gropius Bau! 10 artisti quest’anno – in tutto ben più di 120 artisti in dodici anni. Nils Mönkemeyer, viola, e William Youn, pianoforte, hanno emozionato i 1000 visitatori con un preludio musicale. Il Presidente del Bundestag e ospite d’onore Wolfgang Schäuble nel suo discorso ha sottolineato quanto sia fondamentale la promozione degli artisti per la Germania. Il Direttore Joachim Blüher invece ha rivolto uno sguardo personale al periodo da lui trascorso come tedesco a Roma e al suo obiettivo di trasmettere in Italia un’immagine positiva della Germania e dell’arte tedesca contemporanea. Sono poi intervenuti anche Helmut Schleweis, Presidente del Deutscher Sparkassen- und Giroverband, e infine Gordon Kampe e Benedict Esche come rappresentanti dei borsisti del loro anno, che con grande senso dell’umorismo hanno riflettuto sul loro soggiorno a Villa Massimo. La mostra includeva tutta la gamma di opere artistiche: da installazioni spaziose e spettacolarmente scintillanti a piccoli oggetti, da video a fotografie. Letture e concerti hanno affascinato il pubblico.

Borsisti 2017/18 Villa Massimo:

Bettina Allamoda, arte visiva
Thomas Baldischwyler, arte visiva
Benedict Esche, architettura
Iris Hanika, letteratura
Jörg Herold, arte visiva
Gordon Kampe, musica
Christoph Keller, arte visiva
Jay Schwartz, musica
Uljana Wolf, letteratura

Borsista delle arti pratiche
Werner Aisslinger, designer

L’evento è finanziato dal Sparkassen-Kulturfonds del Deutscher Sparkassen- und Giroverband e promosso dai Berliner Festspielen / Gropius Bau.

Emmanuel Heringer

Jörn Köppler

Jorg Sieweke

Jan Liesegang

Villa Massimo

Stefan Mauck

Bettina Allamoda

Claudia Wieser

Simone Haug

Leni Hoffman, Manuel Franke, Sebastian Claren