Dr. Julia Draganović

Julia Draganović è una curatrice d’arte contemporanea con un particolare interesse per l’arte basata sul tempo, l’arte collaborativa e nuove strategie artistiche in generale, ma che ama anche concepire e allestire mostre classiche con oggetti di ogni tipo. Ha curato esposizioni in Colombia, Germania, Italia, Polonia, Spagna, Svizzera, USA e Taiwan. Tra le sue mostre tematiche si annoverano “The Enterprise of Art” al PAN Palazzo delle Arti Napoli nel 2008; “Footsteps into the Future” al Kaohsiung Museum of Fine Art, Taiwan nel 2008 e “In What We Trust?” all’Art Miami nel 2010.

Insieme a Claudia Löffelholz, Julia Draganović è membro fondatore del collettivo LaRete Art Projects. Draganović è Presidente dell’IKT International Association of Curators of Contemporary Art dal 2014, membro del comitato dell’Outdoor Gallery di Gdansk (Polonia) dal 2008 e membro del board di No Longer Empty, New York dal 2009. Dal 2009 al 2015 è stata membro del comitato scientifico del MUDAM - Musée d’Art Moderne du Grand Duc Jean, Lussemburgo. Draganović ha svolto molteplici docenze in Europa, in America Latina e negli USA.

Tra i numerosi incarichi istituzionali ricoperti, Julia Draganović è stata curatrice dell’European Studio Program dell’ACC Galerie e della Città di Weimar, Germania (1999-2003), Direttrice artistica del Chelsea Art Museum di New York (2005-2006) e del PAN Palazzo delle Arti Napoli (2007-2009), curatrice del Premio Internazionale di Arte Partecipativa per la Regione Emilia-Romagna, Italia (2009-2013), responsabile di progetti curatoriali per Arte Fiera / Art First Bologna (2010-2012) nonché di progetti curatoriali per Art Miami (2009-2014) e per Context Art Miami (2013-2014). Da novembre 2013 a giugno 2019 Julia Draganović è stata Direttrice della Kunsthalle Osnabrück, Germania. Dal 1 luglio 2019 è Direttrice dell’Accademia Tedesca Roma Villa Massimo.

Sigrid Penkert

Norbert Sachs

Claudia Wieser

Stefan Mauck

Eva Hertsch, Adam Page

Eike Roswag

Stefan Sagmeister

Clemens von Wedemeyer

Elise Eeraerts

Eike König