Rainer Splitt
artista visivo

nato nel 1963.

Nella sua opera Rainer Splitt descrive il rapporto di immagine, colore, vettore ed osservatore come contesti dell'azione: i suoi laghi di colore percorribili, rinfrangenti, buco-specchio ("Non-immagini"), o le sue tavole immerse nel colore (da far circolare o riporre) affrontano ed approfondiscono questioni basilari della pittura, dell'acquisizione e della perdita dell'immagine.

www.rainersplitt.de

Nina Jäckle

Felix Schramm

Peter Zizka

Konstantin Gricic

FAMED

Gabriele Basch

Beate Kirsch

Andrea Hartmann

Birgit Brenner

Bernd Grimm