Alexander Schimmelbusch
scrittore

*1975 a Francoforte sul Meno, cresciuto a New York, ha studiato economia politica e germanistica alla Georgetown University, Washington DC. Nel 2018 è uscito il suo quarto romanzo, il bestseller Hochdeutschland. Florian Illies ha scritto di lui nel settimanale Die Zeit: „Un libro scabro, veloce, folle, di un’eleganza cristallina”. E Jan Küveler nel quotidiano Die Welt: „La lingua più fredda ed elegante della letteratura tedesca contemporanea“. Il lavoro di Alexander Schimmelbusch si confronta con il sistema di simboli del XX secolo, con la natura come divinità e con la scrittura in sé come un incredibile atto di arroganza. Il suo quinto romanzo dal titolo provvisorio 2033 uscirà nel 2022 con Rowohlt editore.

Jörn Köppler

Christoph Keller

Clemens von Wedemeyer

Saskia Bladt

Göran Gnaudschun

FAMED

Beate Kirsch

Karin Sander

Eli Cortiñas

Jorg Sieweke